/

Francesca Apeddu


Nata ad Alghero nel 1990, si diploma in flauto sotto la guida di Carmelita Scano presso il Conservatorio di Sassari nel 2011; attualmente si appresta a conseguire la Laurea Specialistica di Secondo Livello in flauto a Modena, dove studia con Andrea Oliva, Michele Marasco e Gabriele Betti (prassi esecutiva, repertorio d'orchestra), Ivan Rabaglia (musica da camera), Andrea Tofanelli (laboratorio di improvvisazione).

Ha frequentato corsi di perfezionamento ed interpretazione musicale tenuti da flautisti di chiara fama quali Marco Zoni, Andrea Oliva, Antonio Amenduni e Angelo Persichilli; Nel 2013 si perfeziona inoltre in duo con Maria Luciani partecipando alle lezioni del Maestro Fréderic Zigante. Già nel 2007 segue il Maestro Domenico Pierini nel laboratorio “Dal duo all'orchestra con la musica di Berio” e nel 2010 partecipa alla masterclass “Arte dell'improvvisazione, della creatività e dell'ascolto” del Maestro Markus Stockhausen, esibendosi all'interno dei medesimi progetti in più concerti.


Tra il 2005 e il 2008 partecipa come solista a vari Concorsi Regionali (Monte Acuto, Prime note) ottenendo primi e secondi premi e nel 2013 si aggiudica il 1° premio nella categoria D (solisti) del Concorso Nazionale “Giovani musicisti dal classico al jazz” di Lanusei.


Nel 2009 vince il 1° premio nella categoria “musica da camera” con l'ensemble di flauti sassaresi nel concorso indetto dagli “Amici del Conservatorio”. Nel 2011 è premiata con due differenti formazioni cameristiche al concorso “Prime note sulle orme di Mozart” (1° e 2° posizione). In duo col chitarrista Marco Carta si aggiudica, nello stesso anno, il 3° premio nel Concorso Internazionale “Luigi Mozzani” di Stefanaconi (Vibo V.).

Incide nel 2010 il brano“Wake Up” del compositore Mario Carta e ne fa una prima esecuzione, presente l'autore, nella Sala Sassu del Conservatorio “L. Canepa”.


Partecipa ad alcune produzioni dell'orchestra del Conservatorio di Sassari e dell'Orchestra filarmonica della Sardegna in qualità di primo, secondo flauto e ottavino e svolge, sin dai primi anni di Conservatorio, attività concertistica al fianco degli allievi della classe di chitarra di Roberto Masala e come solista, esibendosi per l'inaugurazione della Pinacoteca “al Canopoleno”, nella sala concerti del castello dei Doria a Castelsardo, nella sala conferenze della facoltà di lettere dell'Università di Sassari, nella Sala “Pietro Sassu” del Conservatorio di Sassari, nel Chiostro della Chiesa di San Francesco ad Alghero, nell'auditorium del Castello dei Pio a Carpi e del Conservatorio di Modena e Carpi.

Attualmente è membro del Modena Flute Ensemble e di Armonia di Corte Estense.



Giovanni Curreli

Nato a Nuoro nel 1993, ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni, prima con Domenico Pellegrino, poi alla scuola civica di musica di Lanusei con Ilaria Loi. Nel 2004 è entrato al conservatorio "Luigi Canepa" di Sassari con il massimo del punteggio, dove è stato seguito dal Prof. Giovanni Baffero e dal Prof. Mariano Meloni; attualmente studia nella classe del prof. Andrea Ivaldi. Ha partecipato a diverse Masterclass con vari maestri come Andrei Saghin, Emilio Antonio Peroni, Ricardo Zanòn, Olaf Laneri, Stefano Mancuso, Enrico Stellini, Borislava Taneva, Maurizio Baglini, Aldo Ciccolini ed Enrico Pace.


Ha preso parte ad alcuni concorsi in molte zone della Sardegna, ottenendo sempre ottimi risultati. Nel 2012 è stato coinvolto in uno scambio culturale tra i conservatori di Sassari e Rovigo, suonando musiche di Debussy.

Attualmente è iscritto al triennio di Accademico di pianoforte al conservatorio di Sassari.