/

Centro Storico di Alghero tra storia, tradizioni e architettura

Alghero, Da Visitare.

 

Il centro storico di Alghero, ampio e ben conservato, si distingue per le imponenti rovine della sua cinta muraria, per le torri, per i palazzi aragonesi e le chiese gotico-catalane tra le quali spiccano la Cattedrale (XIV-XIX sec.) e San Francesco (XIV sec.) col suo splendido chiostro.

L’Archivio Storico del Comune consente di esaminare documenti datati dal 1260 al 1954 circa.

Alle porte della città, la necropoli di Anghelu Ruju (3.500 a.C.) e l’agglomerato nuragico di Palmavera (X-VII sec. a.C.) costituiscono tappe d’obbligo per gli appassionati di archeologia.
Nel raggio di una quarantina di chilometri, tra i molti luoghi e monumenti, sembra opportuno segnalare nelle campagne algheresi la tomba di Santu Pedru; a Porto Torres l’Antiquarium con scavi romani e l’altare preistorico (unico nel Mediterraneo!) di Monte d’Accoddi.

A Sassari, il Museo Nazionale G. A. Sanna raccoglie importanti reperti dal Paleolitico al Medioevo, spaziando attraverso il Neolitico e le culture nuragica, punica e romana; la stessa sede ospita una pinacoteca ed una notevole raccolta etnografica, tra le più interessanti in Sardegna.